Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Società a Noleggio

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Società a Noleggio

    Leggendo in un vecchio post veniva proposta una soluzione del genere per ricevere delle somme, ce qualcuno che può offrire un servizion del genere se si con quali costi e quali garanzie. Ovviamente si parla di trasferimenti legali per consulenze onilne, niente che possa sforare ne nell'illgale e ne nella zona grigia.

    "terzo modo : usi una società " a noleggio " che riceve i bonifici a nome suo e te li rigira su una tua carta emessa dalla società stessa .
    Qualche nome di questi servizi e/o società? "

  • #2
    .

    .ANCORA UNA VOLTA, CLICCANDO INVIA RISPOSTA RAPIDA, MI VIENE COMUNICATA LA NECESSITA' DI AGGIUNGERE ALMENO UN CARATTERE AL MESSAGGIO TROPPO CORTO.


    Nessun problema, se non il costo del 15-20% abbondante per spese, tasse e fornitura del servizio.

    Comment


    • #3
      Tu hai questa possibbilità per i costi credo si possa trovare un accordo ... In caso puoi scrivermi in privato.

      Comment


      • #4
        Ciò che incide maggiormente è la tipologia di società che deve emettere fattura e verso chi.
        Mi spiego : se obbligatoriamente ti serve società EU con VAT ovviamente devi mettere in conto costi maggiori, viceversa il costo può essere anche inferiore al 10%
        C'è poi da vedere dove li vuoi far depositare una volta incassati e per ultimo l'importo. Mediamente per meno di 10.000 euro non conviene.

        Comment


        • #5
          Il volume sono circa 20K annui circa.. ... gli importi x i bonifici in entrata variano da ª massimo 1500 €. La fattura non mi interessa, e non interessa nemmeno al cliente. La causale del.bonifico può essere concordata ecc ecc.

          Comment


          • #6
            Mettere in piedi una struttura, seppure modesta per 20K potrebbe essere interessante, ma forse eccessivamente oneroso.
            Potrebbe invece rivelarsi più consono approfittare di servizi all'uopo destinati, sostanzialmente sconosciuti in Italia, seppure utilizzati all'estero, per i quali non devi disporre nemmeno della P. IVA.

            Le garanzie sono date dall'esecuzione in tempo reale di tutta la procedura e, soprattutto, sotto il tuo costante controllo.

            La procedura:

            - TU esegui il lavoro ed avvisi il cliente che la tua fattura sarà emessa dalla società XY, di cui ti avvali per tale servizio ed a cui egli dovrà effettuare il pagamento;
            - TU ci trasmetti gli estremi di fatturazione e NOI inviamo immediatamente nota di pagamento al cliente, che dovrà essere effettuato con bonifico o Paypal (altre forme: carta di credito, criptovalute, ecc. dovranno essere preventivamente concordate);
            - Non appena ricevuto il pagamento, NOI inviamo fattura al cliente e, contemporaneamente accreditiamo sul tuo account l'80% dell'importo ricevuto;
            TU potrai immediatamente prelevare con Paypal o richiederai bonifico, che NOI effettueremo immediatamente (anche in questo caso saranno da concordare metodi diversi).

            TUTTO PERFETTAMENTE REGOLARE.

            Abitando in Italia, dovresti inserire le somme percepite nella dichiarazione dei redditi, qualora gli stessi superassero gli importi previsti per le prestazioni occasionali, secondo le regole delle stesse.
            Sconsigliamo comunque la carta ricaricabile che potremmo fornirti, ma che lascerebbe comunque tracce di ogni movimento all'interno della UE.

            Ma se per caso TU avessi un conto offshore o personale a Miami (di semplice apertura e con gli USA che non scambiano le informazioni), a tua insindacabile discrezione e responsabilità, potresti evitare tale incombenza.
            In questo caso dovresti naturalmente mantenere un tenore di vita non eccessivamente elevato e magari avere un'auto modesta con targa estera, che potremmo fornirti in comodato in quanto collaboratore esterno della società o in altra forma, perfettamente in regola col Decreto Sicurezza.

            E se poi risultassi poverello, potresti anche chiedere il reddito di cittadinanza.

            Battute a parte, in questo modo chiunque, anche senza P. IVA, può fatturare regolarmente ai propri clienti ed incassare i corrispettivi nel rispetto delle leggi.

            Comment


            • #7
              Originariamente Scritto da gigi0000 Visualizza Messaggio
              Ma se per caso TU avessi un conto [..] personale a Miami (di semplice apertura e con gli USA che non scambiano le informazioni)
              Per conoscenza:

              The term “Italian Reportable Account” means a Financial Account maintained by a Reporting U.S. Financial Institution if:
              (i) in the case of a Depository Account, the account is held by an individual resident in Italy and more than $10 of interest is paid to such account in any given calendar year;
              or (ii) in the case of a Financial Account other than a Depository Account, the Account Holder is a resident of Italy, including entities that certify that they are resident in Italy for tax purposes, with respect to which U.S. source income that is subject to reporting under chapter 3 of subtitle A or chapter 61 of subtitle F of the U.S. Internal Revenue Code is paid or credited.
              Non sono un consulente offshore e non offro alcun servizio, a parte il cazzeggio gratuito in questo forum, dunque non scassatemi i maroni.

              Comment


              • #8
                è un servizio che puoi offrire ?

                Originariamente Scritto da gigi0000 Visualizza Messaggio
                Mettere in piedi una struttura, seppure modesta per 20K potrebbe essere interessante, ma forse eccessivamente oneroso.
                Potrebbe invece rivelarsi più consono approfittare di servizi all'uopo destinati, sostanzialmente sconosciuti in Italia, seppure utilizzati all'estero, per i quali non devi disporre nemmeno della P. IVA.

                Le garanzie sono date dall'esecuzione in tempo reale di tutta la procedura e, soprattutto, sotto il tuo costante controllo.

                La procedura:

                - TU esegui il lavoro ed avvisi il cliente che la tua fattura sarà emessa dalla società XY, di cui ti avvali per tale servizio ed a cui egli dovrà effettuare il pagamento;
                - TU ci trasmetti gli estremi di fatturazione e NOI inviamo immediatamente nota di pagamento al cliente, che dovrà essere effettuato con bonifico o Paypal (altre forme: carta di credito, criptovalute, ecc. dovranno essere preventivamente concordate);
                - Non appena ricevuto il pagamento, NOI inviamo fattura al cliente e, contemporaneamente accreditiamo sul tuo account l'80% dell'importo ricevuto;
                TU potrai immediatamente prelevare con Paypal o richiederai bonifico, che NOI effettueremo immediatamente (anche in questo caso saranno da concordare metodi diversi).

                TUTTO PERFETTAMENTE REGOLARE.

                Abitando in Italia, dovresti inserire le somme percepite nella dichiarazione dei redditi, qualora gli stessi superassero gli importi previsti per le prestazioni occasionali, secondo le regole delle stesse.
                Sconsigliamo comunque la carta ricaricabile che potremmo fornirti, ma che lascerebbe comunque tracce di ogni movimento all'interno della UE.

                Ma se per caso TU avessi un conto offshore o personale a Miami (di semplice apertura e con gli USA che non scambiano le informazioni), a tua insindacabile discrezione e responsabilità, potresti evitare tale incombenza.
                In questo caso dovresti naturalmente mantenere un tenore di vita non eccessivamente elevato e magari avere un'auto modesta con targa estera, che potremmo fornirti in comodato in quanto collaboratore esterno della società o in altra forma, perfettamente in regola col Decreto Sicurezza.

                E se poi risultassi poverello, potresti anche chiedere il reddito di cittadinanza.

                Battute a parte, in questo modo chiunque, anche senza P. IVA, può fatturare regolarmente ai propri clienti ed incassare i corrispettivi nel rispetto delle leggi.

                Comment


                • #9
                  Originariamente Scritto da DELETE Visualizza Messaggio
                  è un servizio che puoi offrire ?
                  Ebbene sì, anche se la struttura appositamente costituita per questa funzione dovrebbe essere perfettamente operativa all'inizio della prossima primavera: manca ancora il software per l'automazione delle procedure ed il sito web apposito.
                  Oggi sarebbe però in grado di svolgere, senza problemi, tutte le necessarie funzioni in maniera manuale.

                  Caro ubiquo, hai perfettamente ragione, le cose sono cambiate per i privati e, mentre scrivevo, mi sono distratto pensando alle LLP.
                  Maa non è questa la sede per valutarne vantaggi e svantaggi.

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da DELETE Visualizza Messaggio
                    Leggendo in un vecchio post veniva proposta una soluzione del genere per ricevere delle somme, ce qualcuno che può offrire un servizion del genere se si con quali costi e quali garanzie. Ovviamente si parla di trasferimenti legali per consulenze onilne, niente che possa sforare ne nell'illgale e ne nella zona grigia.

                    "terzo modo : usi una società " a noleggio " che riceve i bonifici a nome suo e te li rigira su una tua carta emessa dalla società stessa .
                    Qualche nome di questi servizi e/o società? "
                    Ciao,

                    il tuo cliente ha la possiblita' di accettare le fatture da paesi extra ue?

                    Nel caso, penso di avere la soluzione che ti serve e non e' necessario che i soldi vengano inviati a una terza parte, puoi ricevere i soldi direttamente a fronte della fattura emessa dalla terza parte.

                    Nel caso puoi mandarmi un PM.

                    Comment

                    Working...
                    X