Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Investimenti immobiliare residenziale italia

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Investimenti immobiliare residenziale italia

    Ciao a tutti,
    ho una società immobiliare che opera a Londra e Dublino che acquista immobili residenziali e commerciali, li ristruttura e li mette a reddito.

    COV19 sta cominciando a creare opportunità di acquisto interessanti sul residenziale in Italia,
    mi riferisco ad intere palazzine per pezzature 1-4m Eur, specie nel centro storico di Roma, Venezia, Firenze.

    Il solo investire in immobiliare italiano mi fa venire l'orticaria abituato a UK e Irlanda dove le normative sono chiare, c'è certezza del diritto e l'inquilino se non paga lo mandi vi a pedate, tuttavia è fuori discussione che i prezzi in Italia stanno divenendo interessanti e che si potrebbe andare sullo short let per bypassare il problema del sistema normativo pro tenant.

    Avete esperienze da condividere su strutture societarie estere utilizzate per investimenti immobiliari in Italia ? Mi pare che sul residenziale la soluzione migliore per queste pezzature sia una economica Delaware LLC da registrare con CF italiano.

    Grazie in anticipo e se vi servono soluzioni per immobiliare uk e Irlanda sono naturalmente a disposizione. Saluti.

    Fabio

    Ps. non sono ovviamente residente in Italia
    Two roads diverged in a wood, and I took the one less traveled by. And that has made all the difference.

  • #2
    Ciao Fabio, io ho già seguito acquisizioni immobiliari con UK LTD e non ci sono mai stati problemi.
    Con Delaware se non ricordo male finora ho fatto solo acquisizioni societarie e fusioni.
    [URL="https://www.prestigeintercorp.com/"]Informazioni e Consulenze[/URL]

    Comment


    • #3
      Scusami ma UK LTD non è soggetta a tassazione per il rental income ricevuto dall'Italia ?

      Che io sappia UK LTD differentemente da LLPs e US LLCs è sempre fiscalmente e soggetta a tassazione.
      Two roads diverged in a wood, and I took the one less traveled by. And that has made all the difference.

      Comment


      • #4
        Dipende se affitti o meno, e detto tra noi dipende pure dove hai conto .... non so se intendi

        Comment


        • #5
          Intendo quello che intendi
          però la struttura deve essere anche presentabile a terze parti e operare con conto a Nauru e zone limitrofe non è proprio il massimo
          Two roads diverged in a wood, and I took the one less traveled by. And that has made all the difference.

          Comment


          • #6
            No figurati, anche se ti fai conto TW lo fai tranquillamente. Ovviamente io non lo farei da residente UK, ma per altre residenze e se non fai girare milioni di sterline, direi che problemi non ce ne sono.
            [URL="https://www.prestigeintercorp.com/"]Informazioni e Consulenze[/URL]

            Comment


            • #7
              Ora non ricordo quale fosse, ma avevo visto anche una società abbastanza in vista sul web sempre dichiarata "dormant".
              Se mi viene in mente il nome te lo scrivo in privato, ricordo solo che ne rimasi stupito.
              [URL="https://www.prestigeintercorp.com/"]Informazioni e Consulenze[/URL]

              Comment


              • #8
                scusa ma per comprare immobili in italia devi andare davanti ad un notaio che dovrà identificare il BO. Quando vendi, se a poca distanza con società estera e a meno di non essere stabile organizzazione con qualsiasi società (inglese americana esotica) sei tassato come non residente, cioè sulla plusvalenza tra prezzo di acquisto e vendita. Rischi che non ti riconoscono nemmeno i costi di ristrutturazione. Invece se operi direttamente dall'italia (con una società italiana) hai soldi e ristrutturi, con i benefici che puoi avere tra eco e sisma bonus, puoi arrivare a crediti di imposta fino al 110% del costo sostenuto per ristrutturare. Ti paghi anche l'imposta sui dividendi. Immagino che dall'acquisto alla vendita del bene passi poco tempo ma comunque la vendita sarà frazionata. Quindi rischi di avere beni in italia intestati alla tua società estera su cui l'agenzia delle entrate si consola se non fai dichiarazione in italia. Stai attento

                Comment


                • #9
                  Grazie. In sostanza suggerisci di operare su residenziale con srl o branch italiana di societa estera. Comunque una stabile organizzazione.
                  Two roads diverged in a wood, and I took the one less traveled by. And that has made all the difference.

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da frama Visualizza Messaggio
                    scusa ma per comprare immobili in italia devi andare davanti ad un notaio che dovrà identificare il BO. Quando vendi, se a poca distanza con società estera e a meno di non essere stabile organizzazione con qualsiasi società (inglese americana esotica) sei tassato come non residente, cioè sulla plusvalenza tra prezzo di acquisto e vendita. Rischi che non ti riconoscono nemmeno i costi di ristrutturazione. Invece se operi direttamente dall'italia (con una società italiana) hai soldi e ristrutturi, con i benefici che puoi avere tra eco e sisma bonus, puoi arrivare a crediti di imposta fino al 110% del costo sostenuto per ristrutturare. Ti paghi anche l'imposta sui dividendi. Immagino che dall'acquisto alla vendita del bene passi poco tempo ma comunque la vendita sarà frazionata. Quindi rischi di avere beni in italia intestati alla tua società estera su cui l'agenzia delle entrate si consola se non fai dichiarazione in italia. Stai attento
                    A dire il vero finora non mi è mai capitato notaio che chiedesse UBO. Per le UK richiedono estratto del registro+procura al commercialista che firma.
                    [URL="https://www.prestigeintercorp.com/"]Informazioni e Consulenze[/URL]

                    Comment


                    • #11
                      i notaio in Italia sono DNFBP (Designated Non-Financial Business or Profession) e quindi sono obbligati ad acquisire il BO. Forse, frettolosamente i loro collaboratori compilano le schede e mettono il socio a libro come BO. Ma comunque qualcuno identificato come BO lo devono avere

                      Comment


                      • #12
                        Loro identificano in automatico il socio.
                        [URL="https://www.prestigeintercorp.com/"]Informazioni e Consulenze[/URL]

                        Comment

                        Working...
                        X