Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Situazione mia Start-up innovativa

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Situazione mia Start-up innovativa

    Salve ragazzi,
    nel 2018, mosso dallo spirito patriottico, ho tentato la strada della start-up innovativa in Italia.

    la società, una SRL con me come socio unico,ha debiti con banche per 200K e rimangono 50K di cassa. Per i finanziamenti abbiamo usato il fondo di garanzia che in parte ha coperto gli investimenti. Sono residente in Italia ma solo temporaneamente e non ho beni intestati.

    A inizio anno stavamo per firmare con un investitore estero un seed round ma con il covid è saltato tutto. La situazione è desolante. I miei collaboratori stanno scappando.

    Il venture capital in Italia ha logiche clientelari, per noi figli di nessuno sono capitali impossibili da intercettare.
    Ho deciso quindi di chiudere e se posso portare fuori il lavoro (software) che siamo riusciti a fare seppur non sia completo.

    Cosa mi consigliate di fare? Provare a trasferire il rimanente (fatturando dei servizi ad una U.s. LLC) e poi chiudere tutto?
    So che le start-up innovative non entrano nel fallimento ma basta un accordo con i creditori e successiva liquidazione. che benefici avrei? potrei ripartire con un'altra azienda?
    Sono relativamente giovane e non vorrei rovinarmi. Grazie.

  • #2
    Eviterei di trasferire il denaro, equivale a puntare un chiaro segnalino su dove e come andrai ad operare.
    Metti in liquidazione e tanti saluti
    [URL="https://www.prestigeintercorp.com/"]Informazioni e Consulenze[/URL]

    Comment


    • #3
      sui debiti non so cosa consigliarti, ma un incubatore serio per startup che conosco piuttosto bene lavorandoci è questo: [url]https://www.lhoft.com/[/url]

      Comment


      • #4
        Originariamente Scritto da JCB Visualizza Messaggio
        Salve ragazzi,
        nel 2018, mosso dallo spirito patriottico, ho tentato la strada della start-up innovativa in Italia.

        la società, una SRL con me come socio unico,ha debiti con banche per 200K e rimangono 50K di cassa. Per i finanziamenti abbiamo usato il fondo di garanzia che in parte ha coperto gli investimenti. Sono residente in Italia ma solo temporaneamente e non ho beni intestati.

        A inizio anno stavamo per firmare con un investitore estero un seed round ma con il covid è saltato tutto. La situazione è desolante. I miei collaboratori stanno scappando.

        Il venture capital in Italia ha logiche clientelari, per noi figli di nessuno sono capitali impossibili da intercettare.
        Ho deciso quindi di chiudere e se posso portare fuori il lavoro (software) che siamo riusciti a fare seppur non sia completo.

        Cosa mi consigliate di fare? Provare a trasferire il rimanente (fatturando dei servizi ad una U.s. LLC) e poi chiudere tutto?
        So che le start-up innovative non entrano nel fallimento ma basta un accordo con i creditori e successiva liquidazione. che benefici avrei? potrei ripartire con un'altra azienda?
        Sono relativamente giovane e non vorrei rovinarmi. Grazie.
        Ciao, per curiosità di che software si tratta ?
        Io ho recentemente venduto la mia software house ad un fondo di private equity ed ho buoni agganci che posso attivare se l'idea è buona.
        Two roads diverged in a wood, and I took the one less traveled by. And that has made all the difference.

        Comment


        • #5
          io ho un piano per farti stare sereno con quei 50 ed aprire un altro giochino

          ricordati che al 5 anno perdi lo scudo del fallimento

          Originariamente Scritto da JCB Visualizza Messaggio
          Salve ragazzi,
          nel 2018, mosso dallo spirito patriottico, ho tentato la strada della start-up innovativa in Italia.

          la società, una SRL con me come socio unico,ha debiti con banche per 200K e rimangono 50K di cassa. Per i finanziamenti abbiamo usato il fondo di garanzia che in parte ha coperto gli investimenti. Sono residente in Italia ma solo temporaneamente e non ho beni intestati.

          A inizio anno stavamo per firmare con un investitore estero un seed round ma con il covid è saltato tutto. La situazione è desolante. I miei collaboratori stanno scappando.

          Il venture capital in Italia ha logiche clientelari, per noi figli di nessuno sono capitali impossibili da intercettare.
          Ho deciso quindi di chiudere e se posso portare fuori il lavoro (software) che siamo riusciti a fare seppur non sia completo.

          Cosa mi consigliate di fare? Provare a trasferire il rimanente (fatturando dei servizi ad una U.s. LLC) e poi chiudere tutto?
          So che le start-up innovative non entrano nel fallimento ma basta un accordo con i creditori e successiva liquidazione. che benefici avrei? potrei ripartire con un'altra azienda?
          Sono relativamente giovane e non vorrei rovinarmi. Grazie.
          non scrivetemi perche no me ne frega niente.

          Comment

          Working...
          X