Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Costituzione società svizzera / malta / cipro per trading e tassazione in Italia

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Costituzione società svizzera / malta / cipro per trading e tassazione in Italia

    Gentili utenti, sono nuovo del forum, mi chiamo Alex piacere e sono un trader professionista, e sono qui sul forum per un vostro consiglio.
    La situazione è la seguente: vorrei costituire una società altrove soltanto per poter gestire investimenti di terzi (lavoro su forex e futures), non quindi per evitare di pagare le tasse qui in Italia, ma soltanto perchè qui in Italia non è autorizzata la gestione.
    Sto valutando l'apertura di una società in svizzera, o meglio ancora Malta o Cipro (poichè non inserite nella black list), ma mi interesserebbe capire se c'è un modo per poter far rientrare parte dei fondi in italia dichiarandoli e pagandovi le tasse normalmente.

    Avete consigli? Grazie anticipatamente.

    Saluti e buona domenica.

  • #2
    Non penso che potrai far entrare regolarmente soldi percepiti da attività che in Italia sono proibiti.
    _________________________________
    Tortuga Bank lo era. Bitcoin diventa realtà bancaria!

    Comment


    • #3
      Originariamente Scritto da Admin Visualizza Messaggio
      Non penso che potrai far entrare regolarmente soldi percepiti da attività che in Italia sono proibiti.
      In italia non è una attività proibità questa, non stiamo parlando di spaccio , è solo un'attività che per regolarizzarla richiede una serie di rogne burocratiche e fiscali che neppure prendo in considerazione.
      Potrei ad esempio lavorare nella società e percepire dei redditi dalla stessa bonificandomi ogni mese una certa somma a fronte di una fattura che va poi dichiarata, l'ho buttata li, cosa ne pensate?

      Comment


      • #4
        Se sei un trader professionista e necessiti di operare in gestione capitali di terzi non c'è migliore soluzione di Nevis.

        Dato che l'attività non è regolamentata sull'isola non devi richeidere nessuna autorizzazione particolare o licenza ad operare.

        Solitamente per soddisfare le richieste del broker viene rilasciata una dichiarazione firmata da un studio di avvocati locale che dichiara che tu sei 100% regolare nello svolegere l'attività e che non hai restrizioni in materia.

        Il fatto che sia in blacklist o whitelist non cambia assolutamente niente nei confronti del cliente, ma va tutto a vantaggio di non dover avere da tenere libri contabili, rapporti con commercialista e rinnovi di licenze varie..

        In questo modo puoi avere un vantaggio competitivo in più permettendo ai tuoi investitori di farlo offshore con tutti i benefici del caso ovviamente...

        Per il rientro dei fondi invece una volta che li hai dichiarati in entrata pagherai l'imponibile che spetta allo stato in cui sarai residente, non vedo nessun problema dal momento che vuoi pagarci le dovute imposte in caso di rientro capitali.

        in bocca al lupo!
        I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati. Albert Einstein.

        Comment


        • #5
          E' sempre però un paese non ben visto in Italia, mentre su lussemburgo, croazia o montenegro?

          Comment


          • #6
            Non è ben vista fintanto che tu operi e fai uscire capitali a nome della società . Se tu li fai rientrare pagandoci il dovuto , stai tranquillo che nessuno si lamenta .

            Comment


            • #7
              Si ne sono sicuro che dichiarando tutto nel modello unico sarei ok, ma poi dovrei far tassare tutto non più al 20%, quindi parte del denaro mi piacerebbe lasciarlo li per eventualmente andarlo a ritirare e spenderlo in quel paese.
              Sapete qual è il costo e quali sono gli adempimenti per una licenza come asset manager in uno di questi paesi (Croazia, Montenegro, Lussemburgo, Bulgaria, Estonia, Lettonia o Lituania)?
              In Svizzera (che sarebbe l'ideale anche per un mio possibile spostamento lì), vi sono una serie di adempimenti burocratici che non mi va di affrontare ed un deposito minimo di 20k che non è un problema, a Malta deposito minimo 125k (e non vorrei smuovere tutto questo capitale), cipro (250k), per quanto riguarda gli altri da me indicati?

              Comment


              • #8
                Sono rimasto colpito dal post che sembrerebbe scritto da me, sono nella tua stessa identica situazione...
                Se vuoi lavorare legalmente e addirittura pagar le tasse, in Italia, in questo settore... Non puoi!
                Dopo aver verificato la fattibilità in mille contesti, alla fine sto optando per costituire una società a Malta.
                Al di fuori del fatto che sia o meno in white list a me interessava (come credo a chiunque voglia operare in maniera assolutamente legale) poter proporre il mio prodotto in Italia, al pari di qualsiasi altra forma di investimento collettivo. L'unica possibilità per non ricadere nel reato di esercizio abusivo di raccolta fondi è operare con un autorizzazione Europea, quindi Malta alla fine è l'unica soluzione. Devo correggerti per quanto riguarda il capitale minimo da versare... Se fai gestione conti forex (è il mio caso) ma senza maneggiare direttamente il denaro dei clienti ( operando per intenderci con conti PAMM MAMM o similari) il capitale vincolato dovrebbe esser di 20K.
                Dico "dovrebbe" perchè sto aspettando conferme da un fiscalista maltese a giorni
                Sentiamoci semmai in PM per scambiarci informazioni

                Comment


                • #9
                  Ma non pensate all'ITALIA non fate entrare CAPITALI in questo PAESE DI STRONZI , INFAMI E CORROTTI CHE PENSANO A SPENNARVI.

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da Mitch Visualizza Messaggio
                    Se fai gestione conti forex (è il mio caso) ma senza maneggiare direttamente il denaro dei clienti ( operando per intenderci con conti PAMM MAMM o similari) il capitale vincolato dovrebbe esser di 20K.
                    Dico "dovrebbe" perchè sto aspettando conferme da un fiscalista maltese a giorni
                    se fai gestione di conti forex non c'è migliore giurisdizione di Nevis, dove la procedura per l'ottenimento della rispettiva licenza è lineare e semplicissima senza nessun vincolo di alcun tipo e legale al 100%.

                    Malta è buona per andarci in vacanza....
                    I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati. Albert Einstein.

                    Comment


                    • #11
                      D'accordo, ma non è ben vista Nevis dall'Italia. a me piace star tranquillissimo pagando il dovuto.
                      E poi per quanto ne sappia per far rientrare è un problema poichè l'italia riconosce solo le licenze europee, tu quindi in quel caso utilizzi una licenza per far soldi che non è riconosciuta in Italia.

                      Comment


                      • #12
                        Originariamente Scritto da alexthor Visualizza Messaggio
                        D'accordo, ma non è ben vista Nevis dall'Italia.
                        di questo ci sarebbe da discuterne, ma non ne ho voglia.

                        dall'Italia in generale non è visto niente bene che non sia qualcosa che 1.è situato fuoriconfine 2.non fa comodo ai soliti "idioti" che continuano a mangiare e mangiare treni interi di denaro alle spalle della povera gente.


                        a me piace star tranquillissimo pagando il dovuto.
                        se vuoi stare tranquillissimo ricordati di non dirigere in prima persona una società estera. se il management è residente in una tlro stato europeo la prima cosa che vogliono è farti pagare l'imponibile localmente in capo alla residenza del direttore.

                        E poi per quanto ne sappia per far rientrare è un problema poichè l'italia riconosce solo le licenze europee, tu quindi in quel caso utilizzi una licenza per far soldi che non è riconosciuta in Italia.
                        se tu lavori a livello internazionale tu utilizzi le licenze che vuoi e l'Italia (come gli altri stati) sta zitta. Se vuoi far rientrare gli utili beh, allora vuol dire tirarsi la zappa sui piedi. fell free to do so..
                        Last edited by David; 24/02/2014, 13:44.
                        I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati. Albert Einstein.

                        Comment


                        • #13
                          In merito al secondo punto come potrei far dirigere una società ad una persona che non sia io? E poi io pagherei l'imponibile in Italia solo per la parte che farei rientrare qui.
                          Comunque ho forse trovato la soluzione, una swedish trust company.

                          Comment


                          • #14
                            Originariamente Scritto da alexthor Visualizza Messaggio
                            In merito al secondo punto come potrei far dirigere una società ad una persona che non sia io?
                            si.

                            E poi io pagherei l'imponibile in Italia solo per la parte che farei rientrare qui.
                            si se proprio vuoi farli rientrare

                            Comunque ho forse trovato la soluzione, una swedish trust company.
                            ah, va beh.. in bocca al lupo.
                            I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati. Albert Einstein.

                            Comment


                            • #15
                              Perchè in bocca al lupo? Non la vedi giusta come opzione?

                              Comment

                              Working...
                              X