Annuncio

Collapse
No announcement yet.

Casa editrice Digitale

Collapse
X
 
  • Filter
  • Ora
  • Show
Clear All
new posts

  • Casa editrice Digitale

    Buonpomeriggio a tutti.
    Sto valutando l'idea di aprire una casa editrice digitale, ma gli adempimenti, la burocrazia e soprattutto la tassazione, mi spingono a guardare oltreoceano.
    Ho seguito spesso questo forum per interesse personale, ma oggi, mi trovo comunque in confusione per quanto riguarda la costituzione ottimale della società e in rete spesso trovo notizie assai discordanti tra loro.
    Al di la dell'editoria, ( il lavoro verrebbe svolto sempre online, tipo invio di materiali, manoscritti, correzioni...) la vendita sul sito e su altri portali ebook come avverrebbe?
    La stragrande maggioranza dei clienti sarebbero italiani.
    potrei fatturare con una Delaware?
    per il fisco italiano che posizione avrei? sarei nullafacente/tenente? in quel caso come giustificherei beni mobili o immobili?
    e per i dipendenti?
    e gli autori che dovrei remunerare come potrei gestirli in termini fiscali?
    Scusate tutte queste domande vorticose, nella teoria funziona tutto, ma nel momento di mettere le mani in pasta mi sento davvero confuso.
    Grazie anticipatamente a quanti riusciranno ad aiutarmi a mettere in piedi il mio giocattolino desiderato da una vita fugando i miei mille&uno dubbi
    6
    Panama
    33.33%
    2
    Delaware
    33.33%
    2
    Altro
    33.33%
    2

    The poll is expired.


  • #2
    Dunque, per quanto riguarda la struttura societaria più idonea a questo tipo di attività ti consiglio di rimetterti alle opinioni di utenti più esperti di me come Afratton, Escape oppure David.

    Per l'attività in sè per sé invece io mi sentirei di consigliarti non una casa editrice tradizionale, bensì una piattaforma di self-publishing come ad esempio Youcanprint o Lulu. Il self-publishing è un fenomeno in continua crescita e secondo me può essere sviluppato.
    Inoltre con il self-publishing potresti anche risparmiare riducendo i dipendenti perché alcune figure non servirebbero proprio ( correttori di bozze, editori, ecc. ) riducendo le spese di realizzazione del libro ( interamente a carico dell'autore ) ed anche riducendo le spese pubblicitarie.

    Comment


    • #3
      Il self publishing è un aspetto per me poco gradevole nel senso che nasco cmq con la cultura del libro e di tutto il lavoro che c'è dietro... tutti vorrebbero pubblicare la storia della propria vita, ma l'editoria è cosa diversa. Gli ebook sono il futuro, il self è la possibilità di far scarabocchiare cani e porci :-)
      Io parlo di Editoria e di EBook. Le maiuscole sono volute :-)
      Grazie per l'interesse, rimango in attesa di opinioni e consigli.
      Forza!!!!

      Comment


      • #4
        in tempi non sospetti avevo postato questo sul forum....

        http://www.paradisi-fiscali.com/10-a...ll=1#post14492

        non ho trovato nessuno disposto a fare squadra, nonostante tutto non ho abbandonato il progetto...

        diciamo che sono entrato nell'editoria web con un primo magazine digitale :


        WWW.elusione-fiscale.com

        che sta andando molto bene....

        un altro è in fase di pre-lancio,

        ed un terzo è in fase di progettazione avanzata
        .

        al momento il settore ebooks è ancora in congelatore, ma conto di metterlo in microonde quanto prima...

        poi puoi entrare in skype e cercare il name >> elusione-fiscale.com

        oppure direttamente dal link skype su elusione fiscale, clicca e comunichi con me
        a disposizione,
        a presto !


        Comment


        • #5
          Edmond hai pm.

          Qualche info maggiore?

          Comment


          • #6
            Originariamente Scritto da ilcontescontento Visualizza Messaggio
            Edmond hai pm.

            Qualche info maggiore?
            ti aspetto su skype ....

            come qualunque lettore di buona volontà

            o in stato di necessità/difficoltà...


            iscrivendoti a WWW.elusione-fiscale.com


            direttamente dal link skype su elusione fiscale, clicca e comunichi con me

            oppure, puoi entrare in skype e cercare il name >> elusione-fiscale.com

            a disposizione,
            a presto !

            Comment


            • #7
              Sono aperto a tutti i suggerimenti! Non vi accalcate!!!!! :-)

              Comment


              • #8
                Ciao ilcontescontento,

                Originariamente Scritto da ilcontescontento Visualizza Messaggio
                Buonpomeriggio a tutti.
                Sto valutando l'idea di aprire una casa editrice digitale, ma gli adempimenti, la burocrazia e soprattutto la tassazione, mi spingono a guardare oltreoceano.
                è assolutamente un'ottima scelta quella di posizionarsi fori dai confini per un'attività del genere.

                Ho seguito spesso questo forum per interesse personale, ma oggi, mi trovo comunque in confusione per quanto riguarda la costituzione ottimale della società e in rete spesso trovo notizie assai discordanti tra loro.
                e di questo devi ringraziare purtroppo chi regolarmente si sveglia e scrive a destra e a sinistra "benemerite minchiate", condite da due termini ripresi da un libro di legge magari o copiate a destra e a sinistra da qualcunaltro, o magari per sentito dire dall'amico dell'amico, finendo nient'altro che per alimentare la già diffusissima disinformazione.

                Al di la dell'editoria, ( il lavoro verrebbe svolto sempre online, tipo invio di materiali, manoscritti, correzioni...) la vendita sul sito e su altri portali ebook come avverrebbe?
                cosa intendi per "come avverrebbe?" il "come" dovrebbe rientrare nella tua pianificazione di vendita, poco ha a che vedere con il setup offshore.

                La stragrande maggioranza dei clienti sarebbero italiani.
                potrei fatturare con una Delaware?
                i tuoi clienti saranno privati o aziende? solo italiani o internazionali? necessiteranno di fattura da azienda in whitelist oppure no?

                per il fisco italiano che posizione avrei? sarei nullafacente/tenente?
                dipende da come ti vuoi organizzare esistono più possibilità

                in quel caso come giustificherei beni mobili o immobili?
                sono problemi che vengono affrontati in un secondo momento, quando ci sarà la reale necessità di farlo

                e per i dipendenti?
                hai bisogno di assumere dipendenti? italiani o stranieri? la cosa migliore è avere collaboratori indipendenti e non dipendenti a stipendio fisso

                e gli autori che dovrei remunerare come potrei gestirli in termini fiscali?
                è possibile approfondire la cosa in privato, una volta identificata la giusta giurisdizione per la costituzione della casa editrice.

                Scusate tutte queste domande vorticose, nella teoria funziona tutto, ma nel momento di mettere le mani in pasta mi sento davvero confuso. Grazie anticipatamente a quanti riusciranno ad aiutarmi a mettere in piedi il mio giocattolino desiderato da una vita fugando i miei mille&uno dubbi
                se hai già un business plan e un action plan possiamo partire da quello, se non è ancora pronto allora dobbiamo costruirne uno efficace prima per poi andare ad incorporare la struttura adeguata.

                Originariamente Scritto da ilcontescontento Visualizza Messaggio
                Il self publishing è un aspetto per me poco gradevole nel senso che nasco cmq con la cultura del libro e di tutto il lavoro che c'è dietro... tutti vorrebbero pubblicare la storia della propria vita, ma l'editoria è cosa diversa.
                hai ragione, ma non scartare la possibilità di poter offrire ai tuoi autori anche il printing on demand magari appoggiandoti a strutture come lulu, senza dover mettere in piedi tu la stamperia.

                Gli ebook sono il futuro, il self è la possibilità di far scarabocchiare cani e porci :-)
                Io parlo di Editoria e di EBook. Le maiuscole sono volute :-)
                il passaggio al totalmente digitale è in corso d'opera. il cartaceo non scomparirà mai, ma certo ci sarà sempre di più un'interessante fetta di mercato verso la quale indirizzarsi. ( un settore interessante per esempio dai testi scolastici, dato che molte scuole e università nel mondo stanno indirizzandosi nel fornire strumenti digitali ai propri studenti)
                I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati. Albert Einstein.

                Comment


                • #9
                  [QUOTE=David;25201]Ciao ilcontescontento,

                  Ciao a te!

                  è assolutamente un'ottima scelta quella di posizionarsi fori dai confini per un'attività del genere.

                  Lo sospettavo...

                  e di questo devi ringraziare purtroppo chi regolarmente si sveglia e scrive a destra e a sinistra "benemerite minchiate", condite da due termini ripresi da un libro di legge magari o copiate a destra e a sinistra da qualcunaltro, o magari per sentito dire dall'amico dell'amico, finendo nient'altro che per alimentare la già diffusissima disinformazione.

                  ...........

                  cosa intendi per "come avverrebbe?" il "come" dovrebbe rientrare nella tua pianificazione di vendita, poco ha a che vedere con il setup offshore.

                  Intendevo come mi rapporto con altre piattaforme di ebook con le quali collaborerei, credo abbiano bisogno di fatture scaricabili...

                  i tuoi clienti saranno privati o aziende? solo italiani o internazionali? necessiteranno di fattura da azienda in whitelist oppure no?

                  Entrambe le cose.

                  dipende da come ti vuoi organizzare esistono più possibilità



                  sono problemi che vengono affrontati in un secondo momento, quando ci sarà la reale necessità di farlo



                  hai bisogno di assumere dipendenti? italiani o stranieri? la cosa migliore è avere collaboratori indipendenti e non dipendenti a stipendio fisso

                  I miei due soci, un editor e un grafico

                  è possibile approfondire la cosa in privato, una volta identificata la giusta giurisdizione per la costituzione della casa editrice.

                  Approfondiamo!?!?

                  se hai già un business plan e un action plan possiamo partire da quello, se non è ancora pronto allora dobbiamo costruirne uno efficace prima per poi andare ad incorporare la struttura adeguata.

                  Dovrebbe essere adeguato, seppur in fase embrionale... dipende dai vantaggi/svantaggi della società

                  hai ragione, ma non scartare la possibilità di poter offrire ai tuoi autori anche il printing on demand magari appoggiandoti a strutture come lulu, senza dover mettere in piedi tu la stamperia.

                  Infatti quello sarà un altro aspetto da tenere in considerazione...

                  il passaggio al totalmente digitale è in corso d'opera. il cartaceo non scomparirà mai, ma certo ci sarà sempre di più un'interessante fetta di mercato verso la quale indirizzarsi. ( un settore interessante per esempio dai testi scolastici, dato che molte scuole e università nel mondo stanno indirizzandosi nel fornire strumenti digitali ai propri studenti)
                  [/QUOTE

                  Comment


                  • #10
                    Originariamente Scritto da ilcontescontento Visualizza Messaggio
                    Buonpomeriggio a tutti.
                    Sto valutando l'idea di aprire una casa editrice digitale, ma gli adempimenti, la burocrazia e soprattutto la tassazione, mi spingono a guardare oltreoceano.
                    Ho seguito spesso questo forum per interesse personale, ma oggi, mi trovo comunque in confusione per quanto riguarda la costituzione ottimale della società e in rete spesso trovo notizie assai discordanti tra loro.
                    Al di la dell'editoria, ( il lavoro verrebbe svolto sempre online, tipo invio di materiali, manoscritti, correzioni...) la vendita sul sito e su altri portali ebook come avverrebbe?
                    La stragrande maggioranza dei clienti sarebbero italiani.
                    potrei fatturare con una Delaware?
                    per il fisco italiano che posizione avrei? sarei nullafacente/tenente? in quel caso come giustificherei beni mobili o immobili?
                    e per i dipendenti?
                    e gli autori che dovrei remunerare come potrei gestirli in termini fiscali?
                    Scusate tutte queste domande vorticose, nella teoria funziona tutto, ma nel momento di mettere le mani in pasta mi sento davvero confuso.
                    Grazie anticipatamente a quanti riusciranno ad aiutarmi a mettere in piedi il mio giocattolino desiderato da una vita fugando i miei mille&uno dubbi
                    Lascia perdere che anche se non aderisci a tutte le cazzate (burocrazia) e quindi non appartieni alla classe degli sfigati, non entra comunque nulla in cassa. Io ci ho provato, pubblicato 7 libri di cui 5 gratuiti e solo 1 viene scaricato frequentemente.

                    Motivo principale è che nonostante tutto la gente non ha più soldi e chi compra ancora libri se li pende cartacei. Chi legge libri elettronici non ha più soldi per comprarli.

                    Similmente, chi scriveva, non ha più soldi e quindi non scrive. Vai a sentire le case editrici per comprendere meglio cosa succede ... se hai i contatti. Loro si fanno pagare dagli autori perché provano a vendere, ma non vendono perché c'è la crisi più nera che si è mai vista e punto.

                    Se nonostante tutto vuoi aprire una casa editirice, fai come me. Parti con nulla per vedere se attacca. Tutto il resto potrai fare quando hai a tuo attivo almeno 100 libri ben venduti. Ti posso dare qualche consulenza per quanto riguarda la vendita di libri online, ma ti avverto che è piuttosto scoraggiante.
                    ___
                    In Panama è festa ogni giorno

                    Comment


                    • #11
                      Ci sono 2 delaware 1 Panama 2 altro.... mi aiutate a capire? Io,per simpatia, opterei per delaware.....
                      Grazie a tutti per i preziosi contributi anche in pm... :-)

                      Comment


                      • #12
                        Banzai, che l'editoria tradizionale sia in crisi non è certo una novita, che il digitale sia in continua crescita neppure... ma se pubblichi 7 libri di cui 5 a gratis..... c'è crisi si.... :-)

                        Comment


                        • #13
                          Ma una semplice limited uk?!?!?! :-)
                          Last edited by ilcontescontento; 21/07/2014, 21:59. Motivo: Doppio post

                          Comment


                          • #14
                            Originariamente Scritto da ilcontescontento Visualizza Messaggio
                            Intendevo come mi rapporto con altre piattaforme di ebook con le quali collaborerei, credo abbiano bisogno di fatture scaricabili...
                            verifica la cosa perchè io non credo che facciano assolutamente storie se la casa editrice sta oltreoceano. ho diversi clienti che pubblicano da offshore, vendono e incassano in e da tutto il mondo.

                            i tuoi clienti saranno privati o aziende? solo italiani o internazionali? necessiteranno di fattura da azienda in whitelist oppure no?

                            Entrambe le cose.
                            aziende localizzate DOVE ?

                            hai bisogno di assumere dipendenti? italiani o stranieri? la cosa migliore è avere collaboratori indipendenti e non dipendenti a stipendio fisso.
                            I miei due soci, un editor e un grafico
                            i soci rimangono interni alla struttura, l'editor e il grafico possono avere una giustificazione del rapporto lavortivo come indipendent contractors

                            è possibile approfondire la cosa in privato, una volta identificata la giusta giurisdizione per la costituzione della casa editrice.

                            Approfondiamo!?!?
                            scrivimi ci sentiamo se vuoi.

                            se hai già un business plan e un action plan possiamo partire da quello, se non è ancora pronto allora dobbiamo costruirne uno efficace prima per poi andare ad incorporare la struttura adeguata.

                            Dovrebbe essere adeguato, seppur in fase embrionale... dipende dai vantaggi/svantaggi della società
                            possiamo valutarlo assieme, se vuoi.

                            hai ragione, ma non scartare la possibilità di poter offrire ai tuoi autori anche il printing on demand magari appoggiandoti a strutture come lulu, senza dover mettere in piedi tu la stamperia.

                            Infatti quello sarà un altro aspetto da tenere in considerazione...
                            ben detto!


                            Originariamente Scritto da ilcontescontento Visualizza Messaggio
                            Ci sono 2 delaware 1 Panama 2 altro.... mi aiutate a capire? Io,per simpatia, opterei per delaware.....
                            Grazie a tutti per i preziosi contributi anche in pm... :-)
                            se scegli per simpatia rischi di non fare la scelta giusta e trovarti poi con problemi successivamente, primo fra tutti "come farti pagare"

                            Originariamente Scritto da ilcontescontento Visualizza Messaggio
                            Ma una semplice limited uk?!?!?! :-)
                            certo, se vuoi farti del male con le tue stesse mani... (leggi i vecchi post cosa ho scritto sulle ltd uk, che fra le altre cose non sono certo tax free!!)
                            I problemi non possono essere risolti allo stesso livello di conoscenza che li ha creati. Albert Einstein.

                            Comment


                            • #15
                              Ok, mi correggo, sceglierei per ignoranza.... io vorrei soltanto una struttura che non mi chrei problemi con gli autori e con le piattaforme di vendita...
                              Se poi non creasse problemi anche col fisco sarebbe il massimo.
                              Se dovessi pagare una percentuale di tasse inferiore all'imposizione italiana sarebbe cmq ok. Vorrei essere libero di muovermi in tutti gli ambiti con la mia societa senza fare attenzione a non essere "sgamato". Un editore vive di immagine!!!
                              Al di la del colore, capite il senso?

                              Comment

                              Working...
                              X